martedì 26 agosto 2014

LASAGNE CON PANE CARASAU

Buongiorno! Oggi vi darò una ricetta molto comune, realizzata con il pane carasau, che è originario della Sardegna, è molto sottile e si presta per tante cose. La ricetta non ha dosi, dipende dalla quantità che preparerete.

pane carasau
latte
passata di pomodori
basilico
trito sedano, carota e cipolla
ricotta fresca di pecora
olio, sale

coppette da forno monoporzione

mettete in ammollo il pane carasau nel latte freddo, nel frattempo preparate il sugo con olio, trito di sedano, carota e cipolla facendoli soffriggere, poi la passata di pomodoro , salate e aggiungete il basilico. Imburrate le coppette, metteteci a strati il pane carasau (senza strizzarlo) , un cucchiaio di sugo, un pezzetto di ricotta e così via, alla fine versate sopra al pane carasau un filo di olio, infornate a 160° per circa 25 minuti, sfornateli, lasciate freddare , capovolgeteli sul piatto e serviteli.



mercoledì 6 agosto 2014

RICOTTA AL LIMONE COTTA AL FORNO

Io adoro la ricotta, specialmente quella di pecora, ma in vendita si trova spesso o mista o vaccina. Avevo della ricotta in frigo, e ho deciso di sperimentare una ricetta a modo mio, ed ecco che è nata questa...

400 g di ricotta mista (o di pecora)
100 g di zucchero
una bustina di vanillina
un limone intero
3 uova

impastate lo zucchero con le uova, fino a renderlo schiumoso, aggiungete la buccia grattata e il succo di un intero limone, poi mano a mano la ricotta e la vanillina. Versate il composto in una teglia di circa 20 cm e infornate in forno preriscaldato a 180° per un'ora circa. Sfornatela, fatela freddare , disponetela su un piatto e servitela con lo zucchero a velo.

lunedì 28 luglio 2014

QUAGLIE AL CARTOCCIO CON CONTORNO DI MELE AL TIMO

Adoro cucinare la cacciagione, specialmente le quaglie, e questa è una ricetta ricca di sapori, perchè ci andrà anche il tartufo, e vi assicuro che è deliziosa. Ecco la ricetta..

4 quaglie
la buccia di un'arancia
un tartufo
8 fette di lardo di colonnata
timo
2 mele renette
olio, sale e pepe

carta stagnola (alluminio)

tagliate la carta stagnola in 8 quadrati , spezzate le quaglie a metà, mettetene ognuna nell'alluminio, salate e pepate, affettateci sopra il tartufo, aggiungete un pò di buccia di arancia grattugiata, adagiateci la fetta di lardo di colonnata, cospargete con un filo di olio e chiudete bene il cartoccio . Disponetele tutte su una teglia e infornate a 180° per 50 minuti. Nel frattempo tagliate le mele a quadratini, mettetele in una ciotola e versateci l'olio e aggiungete il timo, mescolate e lasciate insaporire. Sfornate le quaglie, impiattate con un cartoccio chiuso e 2 cucchiai di mele al timo accanto e servite subito calde.


PANZANELLA IN PAGNOTTA

La panzanella è un piatto tipico italiano, originario della Toscana e diffuso nel Lazio, nel tempo ha subito molte modifiche, perchè è nato come un piatto povero, poi pian piano si è evoluto con la vita "più ricca". Ecco una ricetta semplice semplice da fare nelle estati calde..

una pagnotta di pane da mezzo kg (salato o sciapo)
200 g di pomodorini pachino
100 g di mozzarella
un cetriolo
mezzo bicchiere di aceto
un bicchiere di acqua
qualche foglia di basilico
origano
una costa di sedano
trito di cipolla e carota
olio, sale e pepe
(a piacere potrete aggiungere le alici, il tonno, le olive)

tagliate la calotta della pagnotta, svuotatela entrambe le parti e mettete la mollica in una ciotola capiente, versate l'acqua con l'aceto e mescolate, facendo assorbire il tutto. Tagliate i pomodorini a metà, fate a fette il cetriolo, tagliate a pezzettoni la mozzarella, tritate  il basilico, la cipolla e la carota, tagliate a pezzettoni il sedano e unite tutti gli ingredienti, versate dell'abbondante olio, salate pepate e aggiungete l'origano, mescolate il tutto e riempite la pagnotta, copritela con la calotta e mettetela in frigo almeno un'ora prima di servirla.

mercoledì 23 luglio 2014

RISO VENERE CON LIMONE E TIMO

Oggi pensavo a cosa fare per pranzo, avevo una bustina di riso Venere, il riso nero per intenderci, e non sapevo con quali ingredienti farlo amalgamare, poi ho pensato ad un incontro di sapori che sta bene insieme a mio parere, e così è nato questo piatto. L'unica cosa è che la cottura del riso Venere è molto lunga, io l'ho fatto cuocere un'ora circa, ma vi assicuro che l'attesa è stata ripagata. Ecco la ricetta:

150 g di riso Venere
la buccia di mezzo limone tritata
il succo di mezzo limone
150 ml di panna da cucina
qualche rametto di timo fresco
burro, sale

fate cuocere il riso in abbondante acqua salata per almeno un'ora. In un tegame mettete del burro con la buccia del limone e fatelo sciogliere a fuoco basso, unite la panna e il succo del limone e infine aggiungete il timo. Scolate il riso, mettetelo nel tegame e "saltatelo" per un paio di minuti e servite.

lunedì 21 luglio 2014

HAMBURGER DI PESCE SPEZIATI

Oggi voglio darvi un'altra ricettina molto buona , dal sapore orientale. Procuratevi del pesce fresco, tipo merluzzo, gallinella, platessa , munitevi di spezie e eseguite la ricetta!

x 6 hamburger

400 g di filetti già puliti di platessa (o un pesce a piacere)
mezzo spicchio di aglio
una manciata di prezzemolo
un cucchiaino di spezie miste (curcuma, paprika, pepe )
olio e sale

con un coltello tritate molto finemente il pesce insieme al prezzemolo e all'aglio. Mettete il tutto in una ciotola ed aggiungete le spezie e un pizzico di sale e mescolate . Formate degli hamburger da circa 80-90 g, versate
un filo di olio in una padella e fateli cuocere su ogni lato per almeno 4-5 minuti e serviteli.



PASTA CON PESTO DI MENTA E PISTACCHI

Buonasera, finalmente in questi giorni un pò di sole, quindi pensiamo ad una ricetta estiva, fresca e come al solito veloce. Ho la menta in giardino, e pensavo cosa potevo farci, come al solito ho dato un'occhiata nel frigo ed ho trovato la rucola, poi mi sono data un'occhiata intorno e ho inventato...ecco al ricetta:

pasta corta tipo trofie
5 foglie di menta fresca
un mazzetto di rucola
una manciata di pistacchi
2 fette spesse di guanciale
parmigiano
olio, sale e pepe

in un mortaio unite la menta, i pistacchi , la rucola e un filo di olio e pestateli . Nel frattempo fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata. In una padellina fate cuocere a fuoco vivo il guanciale tagliato a cubetti, fino a renderlo croccante. Scolate la pasta, cospargetela con il pesto, unite il guanciale un pizzico di pepe, un filo di olio e infine le scaglie di parmigiano e servite subito.